Enter your keyword

Pulire i pavimenti, igienizzarli e decontaminarli, qual è la differenza?

Pulire i pavimenti, igienizzarli e decontaminarli, qual è la differenza?

Ad oggi i risultati degli studi sulla persistenza del virus COVID 19 sulle superfici non sono unanimi, certamente si sa che molto dipende dall’ambiente nel quale si deposita (umidità, temperatura e pulizia).
Esistono prodotti che, se usati correttamente, impediscono al virus di trovare un'”ambiente ospitale” e, laddove si fosse depositato, lo rimuovano senza danneggiare le superfici.
La pulizia di un pavimento o rivestimento può essere eseguita con normali detergenti, tuttavia l’impiego di prodotti appositamente realizzati per rimuovere germi e batteri migliora l’eventuale successiva decontaminazione (quest’ultima da effettuarsi secondo disposizioni di cui alla circolare 5443 del 22.02.2020 e cioè ipoclorito di sodio allo 0,1 % oppure con etanolo al 70% per superfici delicate).
Per una buona pulizia suggerisco alcuni prodotti FILA, e più precisamente:

  • RAPIDSAN da usare su superfici di uso quotidiano;
  • SANIFAST o PS87 invece sono prodotti altamente igienizzanti ma necessitano di maggiore attenzione nell’utilizzo.

Questi prodotti esercitano un’azione igienizzante nella zona sulla quale sono impiegati ma non danneggiano i materiali che la compongono (gres porcellanato, legno, cotto, pietra naturale, agglomerati, quarzo, marmi, laminati plastici….).
Nel caso si voglia poi procedere ad una “decontaminazione” del pavimento, suggerisco di diluire la candeggina con acqua nel nel rapporto 1:3 e di ripassare il pavimento o rivestimento (ATTENZIONE: NON SU ACCIAIO, MARMI, PIETRE O LEGNO nel caso usare alcol).
Infine due chiarimenti importanti: le fughe del pavimento (gres, marmo o legno) assorbono i liquidi; la candeggina non svolge azione detergente.
Riporto di seguito alcuni link che possono essere utili:

FILA 

CANDEGGINA